Grecia, 41 migranti stipati in un camion-frigo. Arrestato l'autista

Grecia, 41 migranti stipati in un camion-frigo. Arrestato l'autista

Quarantuno migranti privi di documenti sono stati trovati stipati in un camion frigorifero in un'autostrada nel nord della Grecia. L'impianto di refrigerazione non era in funzione e la temperatura all'interno fortunatamente non era quella di un normale tir-frigo.

Da quanto si apprende, molti dei migranti, che sarebbero tutti uomini con un'età tra i 20 e i 30 anni e di provenienza afgana, avrebbero accusato problemi respiratori e sarebbero stati portati in ospedale. Appena due settimane fa 39 migranti vietnamiti erano morti in condizioni analoghe: soffocati all'interno di un tir frigo partito dalla Bulgaria e ritrovato nel Sud dell'Inghilterra, quando ormai era troppo tardi. Il conducente del camion è stato arrestato. Un secondo uomo sarebbe ricercato dalla polizia, presente sul camion e fuggito durante i controlli: le autorità hanno riferito che sarebbe di origine turca e coinvolto nel traffico di essere umani. Il sospetto della polizia è che si tratti della cupola dell'organizzazione che ha organizzato il viaggio dei migranti, come ha svelato il capo della polizia di Nghe An. Nei primi sei mesi di quest'anno oltre 800 profughi sono entrati in Friuli-Venezia Giulia attraversando il confine sloveno: un numero quasi raddoppiato rispetto al 2018.