GP USA - Qualifiche, Toto Wolff: "Ci era mancato partire davanti a tutti!"

GP USA - Qualifiche, Toto Wolff:

Nonostante manchi ancora due Gran Premi al termine della stagione di Formula 1, il Mondiale piloti è stata assegnato ad Austin e, come da pronostico, è finito nella mani di Lewis Hamilton. E nonostante Lewis non abbia bisogno di questo sole, lui ha bisogno di vittorie. Al momento il britannico ha un contratto con Mercedes, questo però non impedisce di sognare di concludere la carriera in rosso.

Toto Wolff afferma che è "naturale" per i piloti sognare di correre in Ferrari, perché è il sogno di tutti, soprattutto ora che a Maranello sembrano aver trovato il bandolo della matassa e sono riusciti a risolvere buona parte dei problemi della monoposto. "È normale che tutti i piloti sognino la Ferrari, il brand più importante della Formula 1, il rosso è come il sole in Formula 1, ma Lewis non ha bisogno di inseguire quella luce, lui ha bisogno di vincere". Wolff è stato il capo squadra di Hamilton per cinque di quei titoli, quindi capisce che il 34enne è ancora determinato come sempre per il successo. Per tutto questo l'emozione e il cuore oggi sono sicuramente con la Mercedes. "E lui (Hamilton) è la nostra priorità oggi". Ormai la Mercedes ha portato a casa il bottino pieno e ci si può lascia sfuggire qualche dichiarazione più onesta. Il riferimento che il britannico rappresenta in pista è chiaro e vi sono pochi dubbi sul ritenere l'asso nativo di Stevenage la figura più affidabile e competitiva che ci sia. Per Ferrari sarebbe uno scacco matto verso Mercedes portare in Italia Hamilton, per i tifosi e appassionati, invece, sarebbe un tuffo nel passato rivedere un inglese alla guida di una rossa.