Gp Brasile: Mercedes senza Wolff

Gp Brasile: Mercedes senza Wolff

Non succedeva dalla stagione 2013, Toto Wolff non sarà presente al muretto della Mercedes F1 in occasione del GP del Brasile 2019, in programma questa domenica a Interlagos.

Con il titolo piloti conquistato da Lewis Hamilton e quello costruttori già in tasca, Toto Wolff salterà dopo 7 anni un Gran Premio, per lavorare in Europa ad "altre questioni aperte".

La scorsa settimana la Mercedes ha celebrato per la sesta volta consecutiva il trionfo nel campionato costruttori. "È fantastico poterlo fare e sono sicuro che la squadra rappresenterà la stella a tre punte nel miglior modo possibile sia dentro che fuori pista". Le Frecce d'Argento, ha fatto sapere Toto Wolff, potrebbero non firmare il nuovo Patto della Concordia, che entrerà in vigore dal 2021, uscendo così dalla Formula 1. "Non ci siamo ancora seduti sugli allori e sono tutti determinati a continuare e a migliorare". "È difficile perché so che rimanere bloccati in una posizione troppo a lungo non può essere sempre positivo, quindi voglio sempre che le persone spieghino le ali e facciano ciò che è meglio per la loro carriera". "Abbiamo ancora due gare da disputare nel 2019 e vogliamo farlo al massimo". La prossima tappa ci porta in Brasile, il che ci riporta a ricordi affascinanti dello scorso anno in cui non solo siamo stati in grado di vincere la gara, ma anche di fare nostro il campionato costruttori. "La pista è molto breve e questo rende le qualifiche molto impegnative, poiché i margini sono molto stretti". Di solito non abbiamo avuto l'auto più veloce il sabato dopo le vacanze estive, ma siamo riusciti a prendere la pole ad Austin e proveremo a lottare per una partenza in prima fila a San Paolo.