Formula 1: l'obiettivo è "emissioni zero" entro il 2030

Formula 1: l'obiettivo è

Come alcune delle più recenti novità di mercato hanno messo in evidenza (il pensiero, in questo senso, va a Volkswagen che dallo sviluppo della nuova lineup 100% elettrica ID. intende perseguire un progetto "carbon neutral" per tutte le proprie attività entro il 2050), l'attenzione alle emissioni riguarda anche l'indotto. Si pensi al DTM, al WEC o la stessa Formula E, nata proprio con l'idea di "futuro green" del motorsport. Questo annuncio è il risultato di una grande collaborazione tra Liberty Media e FIA, che negli ultimi dodici mesi hanno lavorato a stretto contatto con esperti del settore per realizzare un piano tangibile volto a ridurre al minimo i gas inquinanti. L'iniziativa coinvolgerà tutte le scuderie, i promoter delle gare e i partner del campionato, e includerà tutte le monoposto e le attività in pista, nonché tutte le operazioni in loco e periferiche collegate.

Il primo obiettivo è far sì che tutti gli eventi siano sostenibili entro il 2025: ciò significa convincere operatori e pubblico a eliminare la plastica monouso e sensibilizzarli a una cosciente attività di riciclo e riutilizzo dei rifiuti. Il powertrain ibrido sarà centrale nel futuro dell'industria automobilistica.

La Formula 1 lancia un piano sulla sostenibilità: Entro il 2030 sarà una competizione carbon free. Il potenziale di riduzione di emissioni di carbonio globali è enorme. Inoltre la Formula Uno fornirà ai fan gli strumenti utili a raggiungere il luogo di gara nel modo più ecologico possibile.

"Durante i suoi 70 anni di storia, la Formula 1 è stata pioniera in numerose tecnologie e innovazioni che hanno contribuito positivamente alla società e aiutato a combattere le emissioni di carbonio". Carey ha anche detto che gli attuali motori V6 turbo e ibridi, in utilizzo dal 2014, erano i più efficienti al mondo, e assorbivano più potenza da una quantità minore di carburante rispetto alle altre auto.

"Con la partecipazione di tutti i componenti della comunità di Formula 1, speriamo di poter ottenere un impatto positivo significativo sull'ambiente e sulle comunità in cui operiamo. Le azioni che metteremo in pratica da oggi sono volte a raggiungere l'obiettivo di zero emissioni nette nel 2030".

"Il nostro impegno verso una protezione dell'ambiente nel mondo è cruciale". La FIA è contenta di questa iniziativa della Formula 1. La strategia è in linea con le iniziative avviate già anni fa dalla FIA con la creazione dell'Environmental Accreditation Programme, poi con la Commissione Ambiente e Sostenibilità. È lo stesso motivo che ci ha portato a mantenere questa filosofia nel quadro dei regolamenti di Formula 1 del 2021.