Ciclone mediterraneo: ondata di maltempo con tempesta di vento

Ciclone mediterraneo: ondata di maltempo con tempesta di vento

Intanto poco fa il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo per la giornata di domani: "Il Centro Funzionale Regionale rende noto che, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un Avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dal pomeriggio di domani, martedì 12 novembre 2019, e per le successive 12-18 ore precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, specie settori meridionali".

Attenzione quindi a Ragusa, Agrigento, Siracusa, Caltanissetta, Enna, Catania e tutti i paesi di provincia. Piogge anche nel corso del giorno. Sono caduti 68mm di pioggia a Morlupo, 61mm a Terracina, 60mm a Genazzano, 53mm a Rocca Priora, 50mm ad Ariccia, 49mm a Roma, 48mm a Lariano, 45mm a Pomezia, 43mm a Nepi, 42mm a Monterotondo e Anguillara Sabazia, 39mm a Ronciglione, 37mm a Guidonia, 32mm a Latina. Ben 48mm nello stesso lasso di tempo a Randazzo.

Tale fenomeno potrebbe evolvere in un ciclone dalle caratteristiche tropicali.

Nelle regioni meridionali tra domani e martedì è attesa una severa ondata di maltempo con piogge e temporali anche molto intensi, in particolare tra Sicilia, Calabria jonica, Basilicata e Puglia dove non si escludono violenti nubifragi e "picchi pluviometrici complessivi anche superiori ai 150-200 mm, il tutto accompagnato da venti anche tempestosi di scirocco con raffiche di oltre 100 km/h in particolare su versanti ionici e Salento".

Il Ciclone Mediterraneo sta anche richiamando aria molto calda sullo Jonio, così mentre a Sassari ci sono appena +13°C e a Palermo abbiamo +14°C, a Taranto, Salerno, Lecce e Barletta la temperatura è di +18°C, a Napoli, Bari, Caserta, Foggia e Brindisi di +17°C. E' molto importante evitare le zone costiere, perchè a causa delle mareggiate saranno le più esposte a rischi gravi. Con queste misure il rischio di alluvioni lampo e allagamenti è concreto.