Caso ritiro, Il Napoli ribadisce: "Costruttivo e non punitivo"

Caso ritiro, Il Napoli ribadisce:

Il club partenopeo ha infatti pubblicato un comunicato ufficiale per commentare la decisione della squadra di abbandonare il ritiro, deciso dal patron De Laurentiis, dopo il pareggio per 1-1 contro il Salisburgo ieri sera. Si precisa inoltre di aver affidato la responsabilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all'allenatore Carlo Ancelotti. "Infine comunica di aver determinato il silenzio stampa fino a data da definire". I giocatori si sono allenati regolarmente questa mattina e, dopo aver pranzato tutti insieme, se ne sono andati, tornando nelle rispettive case. "De Laurentiis ha avuto una lunga discussione con i suoi legali e con un collaboratore dell'avvocato Grassani coi quali ha parlato degli eventuali provvedimenti da adottare nei confronti dei giocatori e sulla possibilità di poter risolvere il contratto con Ancelotti" conclude Malfitano.

Ecco spiegato, forse, un altro dei motivi che vedono oramai distanti e non più sulla stessa lunghezza d'onda Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti, ancora in bilico tra la riconferma e l'esonero che ad un anno e mezzo dall'approdo in azzurro avrebbe comunque del clamoroso.