Auto, seggiolini antiabbandono per bimbi L'obbligo scatta già dal 7 novembre

Auto, seggiolini antiabbandono per bimbi L'obbligo scatta già dal 7 novembre

Il deputato del PD, Ubaldo Pagano, della commissione bilancio della Camera, ha chiesto al ministero dell'interno di sospendere le sanzioni per chi non installa i seggiolini anti-abbandono, almeno fino a quando i cittadini non saranno sufficientemente informati sulla nuova normativa e finché non sarà operativo l'incentivo di 30 euro all'acquisto, previsto dal disegno di legge fisco, le cui modalità di attuazione devono ancora essere chiarite dal ministero dei trasporti.

Si pensava che i tempi sarebbero stati più lunghi e che l'obbligo sarebbe iniziato da marzo. Si tratta di dispositivi di allarme per chi trasporta minori di 4 anni che avvisano della loro presenza qualora si chiuda la macchina prima di averli fatti scendere.

L'Asaps, Associazione sostenitori Polstrada, spiega che il ministero dell'Interno ha divulgato mercoledì la Circolare esplicativa della Direzione Centrale delle Specialità per attuare il decreto del Mit relativo al Regolamento sull'art.172 del nuovo Codice della strada.

Il documento di attuazione indica che il dispositivo antiabbandono "deve essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente", deve "dare un segnale di conferma al conducente nel momento dell'avvenuta attivazione" ed "essere in grado di attirare l'attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all'interno o all'esterno del veicolo". Si attiva nel caso di allontanamento del conducente e può essere integrato nel seggiolino, oppure indipendente dal sistema di ritenuta del bambino.

Per coloro che non rispetteranno la legge, sono previste multe fino a 326 Euro ed il decurtamento di cinque punti sulla patente.

Invita perciò genitori, nonni e accompagnatori ad attrezzarsi in tempo prima di incorrere nelle sanzioni previste.