USA: Johnson & Johnson richiama 33.000 confezioni di talco per bambini

USA: Johnson & Johnson richiama 33.000 confezioni di talco per bambini

Johnson&Johnson ritira un lotto di talco per neonati contenente tracce di asbesto (amianto) e, dunque, a rischio cancro. Si tratta del primo ritiro di un talco della J&J, che ha sempre negato la contaminazione con impurità tossiche dei propri prodotti.

Il lotto ritirato è il #22318RB e comprende 33 mila confezioni acquistate online da un rivenditore non identificato.

Gli accertamenti della Food and drug administration sono stati fatali per la multinazionale USA, costretta a togliere dal mercato un lotto di talco destinato alla cura igienica dei neonati. L'azienda ha fatto presente che le tracce individuate dalla Fda nel lotto ritirato erano minime: non più dello 0,00002%.

Inoltre, l'azienda starebbe collaborando anche con l'Agenzia Governativa per valutare al meglio il lotto. L'ultima in ordine di tempo è quella risalente allo scorso marzo quando la Johnson&Johnson è stata condannata a risarcire 29 milioni di dollari a una donna affetta da cancro che aveva accusato che fosse stato il talco e le sostanze in esso contenute a farla ammalare di tumore. Il talco sarebbe responsabile di danni irreversibili alla salute che avrebbero portato all'azienda una serie di denunce.

Johnson & Johnson: ritiro di talco a rischio.

Contestualmente l'azienda ha pubblicamente emanato un avviso indicando l'intenzione di avviare una rigorosa indagine interna per far emergere gli accadimenti o i processi causa di questa contaminazione. Considerato una fibra di amianto, in realtà è costituito da un agglomerato di migliaia di fibre che, sottoposte a sollecitazioni, possono scomporsi e rilasciare fibre singole. L' OMS a dichiarato le polveri di amianto sostanze cancerogene. Secondo gli esperti invece, le sottilissime fibre delle polveri di 'amianto bianco', una volta inalate, infiammano la pleura ed i polmoni.

Alcuni studi hanno precisato come questa sostanza non è cancerogena ma l'Organizzazione mondiale della sanità ha smentito questa ricostruzione: "Tutti i tipi di amianto sono cancerogeni, incluso il crisotilo". Gli altri tipi di amianto, appartengono ai minerali dei gruppo degli Anfiboli e sono la crocidolite, l'amosite, l'antofillite, l'actinolite e la tremolite.