Sulli trovata morta: chi era la popstar sudcoreana

Sulli trovata morta: chi era la popstar sudcoreana

Giallo nel mondo della musica coreana. Come evidenzia calciomercato.com, la stessa sorte era capitata due anni fa a Jonghyun, un altro cantante pop celebre in Corea del Sud, morto suicida perché sopraffatto da commenti pesanti ed estremamente violenti nei confronti della sua fragile sensibilità.

La star confessò che la causa di questo suo stato d'animo derivò da attacchi di cyberbullismo a cui vanno incontro ogni giorno personaggi esposti a un largo pubblico come lei. La star Sulli è stata trovata morta nella sua casa a sud di Seoul. Non si sanno ancora le cause della morte, ma il corpo è stato ritrovato dal manager dell'idol, che non riusciva a raggiungerla telefonicamente. L'artista, che dal 2009 al 2015 ha fatto parte del noto gruppo pop femminile "f (x)", secondo quanto riportato dalla stampa locale e dalla redazione del quotidiano La Repubblica, sarebbe stata ritrovata esanime dal proprio agente che si era recato in casa di Sulli preoccupato per le mancate risposte al telefono di quest'ultima.

A darne la notizia è il Korea Herald e lo conferma la BBC, entrambi i siti hanno fatto sapere che in queste ore la polizia sta cercando di capire come è avvenuta la sua morte e soprattutto se si tratta di suicidio o omicidio. Pochi anni dopo, però, era il 2014, la cantante aveva sospeso la sua carriera a causa dei continui attacchi che le erano arrivati sui social per le sue posizioni molto aperte anche sulla sessualità, prima di riprendere a recitare e condurre programmi in tv l'anno dopo. Anche pubblicamente aveva mostrato il suo aspetto disinibito, ad esempio quando aveva baciato sulla bocca la cantante e attrice Goo Ha-ra. Lei aveva oltre sei milioni di follower solo su Instagram.