Serie A: Spalletti al Milan, cambiano pure Genoa e Sampdoria

Serie A: Spalletti al Milan, cambiano pure Genoa e Sampdoria

L'eventuale scelta di Pioli in panchina confermerebbe la grande confusione dei dirigenti rossoneri, c'è una 'spaccatura' interna con il solo Maldini che (giustamente) avrebbe voluto confermare Giampaolo, Boban invece ha spinto già da tempo per l'esonero (dalla sconfitta contro la Fiorentina). Forse però ricorderemo questa "massima" che il mister ha regalato nel corso dell'intervista post-partita concessa ai microfoni di Milan Tv.

Milan, Giampaolo esonerato dai numeri. La vittoria di Marassi per 2-1 in rimonta contro il Genoa pare proprio non essere servita al tecnico abruzzese per salvare la panchina, i rossoneri hanno infatti trovato un accordo con Luciano Spalletti, ma la situazione va sbloccata anche con l'Inter.

Resterebbe da dipanare il solo nodo della buonuscita dall'Inter. In caso di fumata bianca, il toscano potrà spostarsi nella Milano rossonera dove dovrà cercare d'invertire la rotta di una squadra che con Giampaolo ha fatto registrare la peggiore media-punti degli ultimi 5 anni.

Alla luce dei fatti, il profilo giusto per il Milan resta sempre quello di Luciano Spalletti, un allenatore esperto e capace di creare delle solide basi partendo da zero. Per l'ex centrocampista media di 1.79 punti a gara dopo 61 partite, poco meglio di Vincenzo Montella (1.60 punti in 52 gare) e Mihajlovic (1.53 punti in 32 partite). Giampaolo vince, ma non convince neanche un po.