Poste Italiane: Wi-Fi gratis, coda meno noiosa negli uffici

Poste Italiane: Wi-Fi gratis, coda meno noiosa negli uffici

Grazie all'accordo siglato tra il Mise e Poste Italiane, i cittadini potranno collegarsi gratis alle Wi-Fi che saranno presenti nei tantissimi uffici postali disseminati per il territorio nazionale. È questa la novità frutto dell'intesa siglata fra il Ministero dello Sviluppo Economico e Poste Italiane.

La rete Wi-Fi già presente negli uffici postali si federerà con quella di Infratel alla base del progetto Piazza WiFi Italia, in modo da consentire ai cittadini di connettersi ad internet, grazie all'applicazione dedicata, presso ciascun ufficio postale. La copertura della rete Piazza WiFi Italia, rappresentata a questo indirizzo, è quindi destinata a crescere con l'aggiunta degli uffici postali sparsi per l'intera penisola. Ad oggi si sono registrati sulla piattaforma dedicata 2.574 Comuni di cui 1.048 con popolazione inferiore a 2.000 abitanti. "Vogliamo un'Italia più connessa, moderna ed efficiente" ha dichiarato il viceministro Stefano Buffagni, dopo aver sottoscritto il protocollo. "Poste si è impegnata a investire in innovazione per anticipare il futuro, senza dimenticare le esigenze locali". Infratel ha attivato finora 261 Comuni, ai prossimi 120 toccherà entro il mese prossimo, mentre a fine ottobre la stessa Infratel aggiudicherà i bandi aperti per l'approvvigionamento di apparati e servizi di installazione degli hotspot. Una sfida molto importante e difficile, ma che con l'impegno ci aiuterà a riuscire nel raggiungere gli obiettivi e che ci renderà orgogliosi, questa la dichiarazione dai vertici di Poste Italiane. Peraltro, come si legge sul sito ufficiale del MiSE, questo accordo si pone sulla scia di quanto prevede il contratto di servizio di Poste Italiane per il periodo 2020-2024: si discute di servizi realizzati in collaborazione tra Ministero dello Sviluppo Economico e Poste che passino proprio attraverso l'app Wi-Fi Italia.

È solo facendo sistema, con visioni, investimenti e tanti sacrifici, che l'Italia potrà diventare un paese moderno ed efficiente mettendosi alla pari con il resto del mondo.