Napoli: Callejon e Mertens, i due "napoletani" ora sono al bivio

Napoli: Callejon e Mertens, i due

Il numero uno del Napoli, incalzato dal fiume di domande dei colleghi, comincia parlando di Lorenzo Insigne, il cui rapporto con Carlo Ancelotti e il club non è ai massimi livelli: "Io lascio vivere, il problema di Insigne e di Raiola non lo risolve De Laurentiis, ma lo deve risolvere prima di tutto il giocatore, che deve capire da grande cosa vuole fare - spiega DeLa -". Ha sempre avuto un atteggiamento di scomodità a Napoli. Io lo capisco e lo proteggo. Tanti i discorsi affrontati, tra i quali il rinnovo di Mertens e Callejon.

Una potenziale risposta ad ADL dunque che ieri, con toni giudicati forse un po' troppo duri da una parte di stampa e tifosi, ha "attaccato" sia Callejon che Mertens per via della situazione rinnovi, andando forse a inasprire una situazione già tesa. Io la considero lontana, se loro la considerano vicina sono problemi loro, che a me non riguardano. Secondo me ogni giocatore ha un suo valore, a seconda di dove gioca e come gioca, e di che età ha e in che ruolo gioca. "Se poi qualcuno vuole andare a fare la marchetta in Cina perchè strapagato, facendo due tre anni di vita di m... lo faccia pure". Per me i soldi sono un mezzo, non un fine. "Se loro li considerano un fine allora andassero in Cina".