La nuova Jeep Compass ibrida sarà italiana

La nuova Jeep Compass ibrida sarà italiana

Dall'ottimo gradimento del compact SUV in un primo momento assemblato in Messico la nuova lineup che sarà prodotta a Melfi.

Svolta green per la Fca.

Le versioni PHEV di Jeep Compass e Renegade saranno fra i primi modelli elettrificati ad essere proposti da Fiat Chrysler Automobiles in Europa. Il "via" ufficiale alla produzione da destinare ai clienti finali è, dunque, vicinissimo.

A Melfi è prodotta anche la 500X, "cugina" della Renegade, per la quale si sta discutendo la possibilità di una versione plug-in. Sono le stesse caratteristiche che ritroviamo sia in Melfi Plant - sia in Compass che, grazie anche all'innovativa ibrida plug-in, gioca la sua partita nel segmento più grande e in più rapida crescita, quello dei SUV compatti: oggi in Europa rappresenta il 45% del mercato complessivo dei SUV, e si prevede supererà gli attuali 2.5 milioni di unità vendute. Nel 2018 ha immatricolato più di 78.000 unità in EMEA, pari ad oltre il 40% dei volumi Jeep, ed è stato il modello più venduto del brand in Europa, insieme a Renegade. Una vera e propria fabbrica di talenti e di idee, con una grande attenzione alle potenzialità delle persone: ci sono ragazzi che hanno iniziato come operai pochi anni fa e oggi sono in una posizione di leadership. In particolare, le versioni ibride plug-in di Compass e Renegade saranno prodotte nello stabilimento lucano, mentre a Mirafiori si realizzeranno la nuova Fiat 500 con alimentazione elettrica e le vetture Maserati con sistemi a propulsione elettrica ibridi e a batteria.

L'avvio di produzione a Melfi fa parte del maxi programma di rinnovamento delle lineup Fiat-Chrysler Automobiles per l'Italia annunciato undici mesi fa da Pietro Gorlier: cifre alla mano, il piano prevede - entro il 2021 - l'introduzione di 13 modelli totalmente nuovi o profondamente rinnovati e l'avvio di un piano di elettrificazione dell'offerta, con l'inserimento in gamma di 12 versioni elettriche di modelli nuovi o già esistenti.

Fca va avanti sulla strada dell'elettrificazione dei modelli del gruppo. In questo senso, la creazione dell'ente e-Mobility si incarica di attuare tutte le attività di coordinamento correlate alla mobilità elettrica, finalizzate a far sì che i clienti finali arrivino nel futuro a riconsiderare il "tradizionale" modo di intendere l'utilizzo dell'auto ed il concetto di "mobilità" più in generale.