L’Atalanta continua a volare: travolto il Sassuolo al Mapei Stadium

L’Atalanta continua a volare: travolto il Sassuolo al Mapei Stadium

La vittoria contro la Roma ha ridato consapevolezza nella propria forza, quella col Sassuolo ha confermato che l'Atalanta è tornata davvero quella della passata stagione.

L'Atalanta torna al Mapei Stadium, dove il 26 maggio scorso ha festeggiato la conquista della storica qualificazione alla Champions League, e offre una prova di grande spessore tecnico e agonistico schiacciando letteralmente i padroni di casa del Sassuolo. Dall'altra parte De Zerbi sorprende e lascia in panchina Caputo, inserendo Boga nel tridente con Berardi e Defrel. Al 29' Zapata serve Gomez che batte ancora una volta il malcapitato portiere del Sassuolo. Il Sassuolo non reagisce, e l'Atalanta ne approfitta subito. De Zerbi manda in campo Tripaldelli e Traoré, con gli emiliani che, se non altro, ci mettono un po' di agonismo. Il Sassuolo accusa il colpo e crolla praticamente già al 13′, quando i nerazzurri sviluppano a destra con Iličić che crossa rasoterra, Zapata non arriva sul pallone, Toljan tocca soltanto e Robin Gosens arriva a rimorchio e infila sotto la traversa il raddoppio.

Prima dell'intervallo Duvan Zapata cala il poker e chiude di fatto una partita mai iniziata. Berardi scalda i guantoni di Sportiello (disoccupato nel primo tempo), e al 62′ Defrel, bravissimo a girarsi in area sul filo del fuorigioco, trova il gol della bandiera emiliano.