Inter, Lazaro: "Dimostrerò a Conte che non posso star fuori"

Inter, Lazaro:

Per me è solo la prima tappa nel grande calcio, ho solo 23 anni. "Tutti i calciatori vorrebbero sempre giocare ogni secondo di ogni partita e ovviamente anche io ho delle ambizioni".

"Quando ti ritrovi a giocare in una settimana contro Lionel Messi e Cristiano Ronaldo, non puoi che essere felice".

La striscia vincente dell'Inter ha inciso sulla decisione di Conte di non modificare le scelte di formazione? Ma mi alleno con la squadra ogni giorno, so cosa vuole l'allenatore, e ricevo comunque un ottimo feedback. "So cosa pensano i miei compagni di me e cosa vuole da me l'allenatore: sento la loro fiducia, so che faranno affidamento su di me e spero di poter sfruttare al meglio le possibilità che certamente avrò nelle prossime settimane", ha proseguito Lazaro. Il mio ruolo? Sono un giocatore più offensivo, ma ho giocato avanti e indietro sul lato destro. Ho sempre detto che il mio obiettivo da giocatore è quello di poter dire all'età di 30, 35 anni, di essere cresciuto nel miglior modo possibile e diventato il miglior Valentino che avrei potuto essere, quindi ho scelto questo passaggio per imparare qualcosa di nuovo.