Guardiola: "Di Gasperini penso quello che penso anche di Sarri"

Guardiola:

Si può fare in tanti modi e il fatto di ricevere consensi ci fa piacere.

Gian Piero Gasperini in occasione della conferenza stampa di vigilia di Manchester City-Atalanta è tornato a parlare degli episodi arbitrali di Lazio-Atalanta, in particolare bruciano i due rigori assegnati su Ciro Immobile: "Non sono pentito di come ho espresso i concetti post Lazio, ho commentato un episodio che non mi ha convinto". Ma questo non significa che il mio fosse un attacco personale a Immobile e alla sua professionalità. "Ora è meno facile, ma ci proviamo anche in Champions". Dobbiamo difendere molto bene, hanno qualità. "È una gioia vedere giocare l'Atalanta, è una squadra che ha coraggio". Abbiamo già giocato contro squadre forti come Juve e Napoli, il City ha qualcosa in più. L'Atalanta dve giocarsela, poi si vedrà: "dobbiamo credere in noi". Lo scorso anno sono arrivati ai quarti di finale, è tra le favorite. Durante la partita dobbiamo lavorare e fare il massimo.

"Penso di Gasperini quello che penso di Sarri".

Una battuta, invece, sul gol messo a segno proprio contro il Manchester City nel 2016, quando vestiva la maglia del Middlesbrough: "È stato un gran momento, mi ricordo bene perché ho segnato all'ultimo minuto dopo che avevamo sofferto per ben 90′ minuti".