Franco Battiato si ritira: Torneremo ancora nuovo album

Franco Battiato si ritira: Torneremo ancora nuovo album

"Sarà il suo ultimo disco". L'inedito - scritto e composto da Battiato con Juri Camisasca - dà il titolo all'intero progetto.

"È la terza copertina più difficile fatta per Franco, con il vuoto e la tentazione di mettere di meno - ha confessato Messina - Con pianoforte e voce ci siamo inventati delle persone su un bagnasciuga in Adriatico con acqua molto bassa: la foto l'ho scattata col telefono ai primi di maggio, una scena teatrale e molto studiata". A dare il definitivo annuncio è Franz Cattini al Corriere della Sera. Un album che renderà felici i molti fan del cantautore.

Trascendenza, poesia e rapporto con l'Alto e altro, nel disco di Battiato c'è tutto. In proposito è Pino Pischetola a riferire particolari della lavorazione: "È dall'album Gommalacca che curo la parte sonora dei suoi album e come al solito parte della produzione avviene a casa sua, a Milo, e parte nel mio studio a Milano. L'ho visto commosso in quell'occasione". La canzone è tutta di Franco: ha inciso la voce un paio di anni fa e poi è stata mixata come è normale con la musica scritta e suonata da lui, chi lo conosce sa che ogni nota è sua. "I migranti di Ganden sono qui chiamati a rappresentare il percorso delle anime al termine della vita terrena e le vicissitudini che questa nostra esistenza comporta". Il risultato è una ballata dai toni eterei tipici del musicista siciliano in cui la voce dialoga con piano e orchestra. Da qualche tempo Battiato ha problemi di salute: nel 2017 si è fratturato femore e bacino e da allora non compare più in pubblico. Il testo non parla di popoli in fuga, la sua è una riflessione spirituale sulla ricerca di una "terra senza confini" dove "la vita non finisce, è come il sonno" e in cui "torneremo ancora".

Domani uscirà l'ultimo album di Franco Battiato.

"Torneremo ancora", che rappresenta una sorta di testamento spirituale, è l'unico brano inedito e dà il nome al nuovo cd. Si tratta di un disco contenente 14 classici reinterpretati dalla Royal Philharmonic Concert Orchestra diretta da Carlo Guaitoli, e da un inedito.

"Nelle versioni con la Royal Philharmonic Concert Orchestra ho trovato nel suono, nel colore quasi metafisico che si è generato, ulteriori stimoli per scavare più in profondità", ha detto Battiato.

In una dichiarazione attribuita al Maestro - che non era presente alla presentazione del suo ultimo lavoro - si legge: "Da anni ho lavorato sulla conoscenza del mistero insondabile del passaggio".

Torneremo ancora è l'ultimo album di Franco Battiato.