Fatturato Juve, Agnelli: "Come quello del Real Madrid… di dieci anni fa"

Fatturato Juve, Agnelli:

L'assemblea degli azionisti della Juventus, riunitasi a Torino per la parte straordinaria, ha approvato a maggioranza l'aumento di capitale.

Un riferimento chiaro e netto, che sicuramente è stato chiamato in causa per evidenziare la forza societaria della Juventus, e non per pungere Antonio Conte. Il bilancio 2018-2019 chiuso al 30 giugno ha evidenziato una perdita di 39,9 milioni, con debiti finanziari netti saliti a 463,5 milioni. Stupore per le dimensioni delle risorse chieste al mercato obbligazionario e gli azionisti. "Guardo a Bayern, Real e Barcellona e vedo che siamo ancora lontani dai 750 milioni di fatturato che fanno loro". "Sono numeri che sembrano enormi se confrontati alla realtà italiana, ma il nostro riferimento sono i grandi Club europei". Nell'excursus sulla crescita della Juventus nei 9 anni sotto la sua presidenza, Andrea Agnelli ha fatto il punto della situazione che è tutto sommato positivo, non solo economicamente parlando ma anche a livello sportivo con gli otto titoli consecutivi vinti in Serie A. "I tassi di crescita nostri sono stati maggiori di quelli del Real ma in questa crescita c'è ancora un gap che dobbiamo colmare". "Dal 2010 al 2019, abbiamo visto il nostro fatturato aumentare dai 172 milioni della stagione 2010-2011 ai 621 milioni di questa stagione".

Per la Juventus questo deve essere considerato un "nuovo anno zero". E le negoziazioni iniziate per il rinnovo tre Juve e Fca promettono una crescita ulteriore.