Ciclismo: Mollema, ho colto il momento giusto per attaccare

Ciclismo: Mollema, ho colto il momento giusto per attaccare

Oggi si concludeva il Trittico d'Autunno, con la corsa "monumento". Sono le parole a caldo di Bauke Mollema, trionfatore del 113/o Giro di Lombardia di ciclismo. Percorso tradizionale: da Bergamo a Como 243 chilometri di salite e picchiate nella Monumento più dura di tutte. Per il ciclista della Trek Segafredo è la 13ª vittoria in carriera.

Le grandi manovre per il Giro di Lombardia 2010 sono già cominciate, prima che arrivasse sul traguardo l'edizione 2019. Vincenzo Nibali - nel gruppo di testa fino alla Colma di Sormano - ha perso le ruote dei migliori all'attacco della salita del Civiglio, dopo un piccolo incidente meccanico: il siciliano non è comunque apparso in condizione di lottare con i migliori e bissare i successi del 2015 e 2017.

Sembra essere un'azione destinata a durare poco, quella dell'olandese, in realtà quest'ultimo viene sottovalutato dagli avversari e riesce a transitare ai meno dieci al traguardo con oltre quaranta secondo di vantaggio. "Completano il podio lo spagnolo Alejandro Valverde (Movistar) e il colombiano Egan Bernal (Ineos), arrivati a 20". L'ennesimo trionfo per la Trek-Segafredo in questo finale di stagione, a due settimane dal colpaccio Mads Pedersen al Mondiale.

La coda era cominciata oltre tre ore prima.