Atalanta, furia Gasperini: "Immobile si tuffa, una roba ridicola"

Atalanta, furia Gasperini:

Gasperini al termine di Lazio-Atalanta: "Loro sono stati rilanciati in qualche modo. Queste sono furbate, non sono rigori".

Tutto cambia al 68′, quando Immobile si conquista e segna il calcio di rigore dell'1-3 e 30 secondi dopo Correa realizza la seconda rete biancoceleste. Esse rappresentano anche una inaccettabile offesa alla professionalità ed alla correttezza di un giocatore come Ciro Immobile che non ha mai fatto ricorso a simulazioni di sorta nel corso della sua carriera. Abbiamo perso una Coppa Italia per gli episodi, queste cose pesano. È una roba ridicola. Noi usciamo con un risultato positivo, va bene così. Poi se dobbiamo sempre giustificare tutto facciamolo, ma è un episodio molto grave. Ma è una cosa che si vede su tutti i campi quotidianamente. Dobbiamo diventare un po' più furbi, scafati. "In riferimento al comunicato stampa della S.S. Lazio, a sostegno del nostro allenatore Gian Piero Gasperini, rimaniamo stupiti dai commenti espressi nei confronti di un nostro tesserato e come Atalanta B.C. riteniamo doveroso intervenire e puntualizzare che il diritto di critica tecnica è legittimo", si legge nel comunicato. "Mi spiace per i ragazzi". Vi dirò di più. E pure il secondo rigore non c'è: Immobile mette il piede davanti a De Roon e gli impedisce di andare sulla palla. Ascolto le sue parole ma non le accetto, i due rigori sono netti.