Violento incendio in azienda di Avellino, evacuate attività vicine

Violento incendio in azienda di Avellino, evacuate attività vicine

Pauroso incendio in una fabbrica di batterie nel nucleo industriale di Pianodardine ad Avellino.

Sono un centinaio i vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento delle fiamme. Si invita la popolazione a tenere chiuse finestre e balconi. Secondo alcuni testimoni si sono registrate delle esplosioni, poi si sono levate fiamme altissime e una enorme nuvola di fumo nero. Sul posto anche polizia e carabinieri per avviare gli accertamenti del caso.Incendio in un azienda ad Avellino, il prefetto dichiara lo stato di emergenza Il prefetto di Avellino, Maria Tirone, ha dichiarato lo stato di emergenza e ha convocato il Centro Coordinamento Soccorsi per fronteggiare eventuali emergenze provocate dall'inquinamento che la nube tossica sviluppatasi nell'intera area può determinare.

Irpiniambiente, inoltre, ha fornito piena disponibilità e supporto ai vigili del fuoco operanti in zona, accordando, ovviamente, l'utilizzo dell'acqua nelle vasche Stir e all'uso dei cannoni per l'irrorazione delle sostanze schiumogene estinguenti, in dotazione all'impianto, in rispondenza alle norme antincendio. Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, chiede ai cittadini a rimanere in casa.

Uno dei vigili del fuoco intervenuti è rimasto vittima di un leggero malore da cui si è ripreso subito dopo l'intervento dei sanitari. Evacuate, a titolo precauzionale, gli stabilimenti vicini. Tenuto sotto controllo anche un distributore di carburante vicino all'azienda.