US Open: Nadal-Berrettini 7-6 6-4 6-1, gli highlights - US Open

US Open: Nadal-Berrettini 7-6 6-4 6-1, gli highlights - US Open

Il 23enne, letteralmente esploso quest'anno, ha giocato un primo set fantastico, mettendo in seria difficoltà il fuoriclasse maiorchino con il servizio e con un dritto da brividi, tra i migliori dell'intero circuito Atp. Il tennista italiano è stato fermato da Rafa Nadal, scoglio ancora insormontabile per il giovane romano che ha comunque dimostrato di poter arrivare in fondo anche nei tornei più importanti del calendario, strappando applausi e consensi da colleghi e addetti ai lavori. I complimenti di Nadal? Una precisione eccellente se si considera che il colpo è partito direttamente dal campo.

Un traguardo che ci riporta alla mente la storica semifinale del Roland Garros del 2018 di Marco Cecchinato, anche questa arrivata dopo una quarantina di anni dai successi di Panatta e dell'epoca d'oro del tennis azzurro che grazie alle donne negli ultimi anni è rimasto ad alti livelli. Lì si è portato sul 4 a zero; poi, un po' per sfortuna un po' per la capacità di Nadal di non mollare mai, si è fatto battere. Ho sempre provato a farmi avanti e a dimostrare che in campo c'era un giocatore.

Con questo carattere siamo sicuri che Matteo riuscirà a non farsi distrarre nei prossimi mesi dalle sirene dello spettacolo in quanto dopo questi successi sarà richiesto un po' ovunque tra sponsor, riviste patinate e Tv. Siete fuori casa? Ci pensa Sky Go, disponibile gratuitamente al download su iTunes Store e Google Play Store, rispettivamente per iPhone e dispositivi Android (com'è ovvio che sia, anche in questo caso servirà essere abbonati a Sky). "Ad esempio il servizio, non se ne parla molto, ma è molto fastidioso".

"Berrettini sta avendo un grande anno, è in semifinale dopo aver vinto tanti buoni match". "Un ringraziamento speciale al mio team e alla mia famiglia" ha scritto Berrettini in un post su Instagram, in cui si è congratulato anche Rafa Nadal, definito " just too good".

Domenica, Nadal cercherà il suo quarto titolo US Open nella sua quinta finale lì.

Un Open Usa da sogno, chiuso da una semifinale giocata per un set abbondantemente all'altezza con il numero due del mondo, che alla fine si congratula: "Bravo, il futuro è tuo: diventerai un grandissimo campione".