Papa Francesco in Madagascar, un milione di persone per la messa

Papa Francesco in Madagascar, un milione di persone per la messa

Antananarivo - Marciapiedi polverosi dove i bimbi chiedono l'elemosina seduti davanti a barattoli di latta, prospettive di vicoli e stamberghe impastate di fango, mattoni d'argilla impilati ad essiccare da ragazzini lungo le risaie che orlano la capitale e più oltre un milione di persone in attesa del Papa, la notte era fredda, centinaia di migliaia l'hanno passata avvolti in coperte sul terreno del campo di Soamandrakizay per partecipare alla Messa di Francesco.

Tutela dell'uomo e tutela dell'ambiente sono inseparabili nello sviluppo umano integrale. Dunque come in Amazzonia anche nel Madagascar si attenta allo sviluppo umano integrale. Il Madagascar è il quarto paese più povero del mondo.

E il Madagascar è uno dei templi della biodiversità, con l'89% della sua flora che non esiste altrove al mondo. Come sapete, le foreste rimaste sono minacciate dagli incendi, dal bracconaggio, dal taglio incontrollato di legname prezioso. "La biodiversità vegetale e animale è a rischio a causa del contrabbando e delle esportazioni illegali", rileva. "Abbiamo vissuto la tenerezza che lui predica". Rivolgendosi al popolo malgascio nel suo messaggio prima di lasciare Roma per il suo viaggio (il 31° del suo pontificato fuori dall'Italia) ha sintetizzato così il suo pensiero: "Il vostro paese è famoso per le sue bellezze naturali e per questo diciamo "Laudato si'". Non ci sono due crisi separate, una ambientale e un'altra sociale, bensì una sola e complessa crisi socio-ambientale'". La gioia che hanno saputo esprimere, nonostante le difficoltà e le condizioni precarie in cui molti di loro sono costretti a vivere, ha qualcosa da insegnare a tutti noi. Le parole del presidente Rajoelina hanno un valore? Evangelizzare, scegliendo la vicinanza ai più deboli e agli scartati. Questa Teresa, adesso, accompagna un vecchio. "Una pietra miliare, che salutiamo e speriamo come decisiva". "Non può esserci un vero approccio ecologico né una concreta azione di tutela dell'ambiente senza una giustizia sociale che garantisca il diritto alla destinazione comune dei beni della terra alle generazioni attuali, ma anche a quelle future".

Francesco ha rimarcato che è necessario l'impegno di "tutti, compresa la comunità internazionale". Quella ragazza oggi è la Madre che veglia sui suoi figli che camminano nella vita spesso stanchi, bisognosi, ma che desiderano che la luce della speranza non si spenga. Alla sua enfasi sulla pietà che prevale sulle regole, alle sue critiche all'etica dell'economia moderna, alle sue aperture verso i migranti, all'opposizione alla pena di morte e alla volontà di aprire i sacramenti alle persone divorziate o risposate. L'aspettativa di vita è di 65 anni, 12 in meno rispetto agli Stati Uniti.