Napoli, Ancelotti: "Scudetto? Possiamo provarci. Volevamo James e Icardi, ma..."

Napoli, Ancelotti:

La seconda vittoria consecutiva della Roma in campionato manda un messaggio forte e chiaro alle altre squadre della Serie A. Ad accorgersene è Ancelotti, tecnico del Napoli, intervenuto ai microfoni della trasmissione 'Radio anch'io Sport'. Llorente di più di Icardi non so cosa posso dare, perché non l'ho allenato. Noi abbiamo valutato tante opportunità e una era Icardi, poi per far sì che le cose arrivino in fondo deve esserci la volontà del giocatore e della società. E ora infatti sta giocando con i Blancos, per questo non c'è stata possibilità di prenderlo. "Orsato ha fatto benissimo sospendendo momentaneamente la partita tra Fiorentina e Atalanta per quanto successo a Dalbert". Secondo Ancelotti "bisogna essere duri nell'applicazione delle norme che ci sono". Il turnover si fa perché i giocatori danno garanzie, se non le avessi schiererei sempre gli stessi undici. Oggi però non posso dirlo, la mia è una squadra che mi piace molto a livello di qualità, carattere e personalità. "Siamo cresciuti nell'ultimo periodo". Per dire se è stato recuperato il gap con la Juventus "aspettiamo la fine della stagione". Noi vogliamo essere competitivi fino alla fine con tutti.

CHAMPIONS LEAGUE - "Per come abbiamo iniziato, gli ottavi sono a portata di meno". Va migliorata la qualità della A, non solo dal punto di vista tecnico ma per esempio anche da quello degli stadi. "Se togliamo gli episodi di razzismo, le cose miglioreranno ancora".