MotoGP 2019: MotoGP Aragon: Marquez per chiuderla, Dovi per la gloria

MotoGP 2019: MotoGP Aragon: Marquez per chiuderla, Dovi per la gloria

Con i suoi 5 km di lunghezza, 17 curve (10 a sinistra e 7 a destra), 968 metri di rettilineo, quello di Aragon è uno dei tracciati tra i più apprezzati dai piloti della MotoGP, che hanno iniziato ad utilizzarlo per la prima volta nel 2010.

"Il MotorLand Aragón è una delle piste più particolari del campionato" ha dichiarato Andrea Dovizioso, che dopo Misano è a -93 dal leader iridato Marc Márquez. "Continueremo con la stressa mentalità, spingeremo al massimo dalle libere alla gara".

Obiettivo riscatto anche per Danilo Petrucci che nonostante un'altra gara sottotono è comunque riuscito a salire al terzo posto nella classifica piloti: "Il circuito spagnolo mi piace anche se per vari motivi non ho ancora ottenuto dei grandi risultati qui - ha commentato Petrucci - Spero che adesso sia arrivato il momento di raggiungerli e soprattutto di cambiare il trend delle ultime gare". Le condizioni erano strane, abbiamo sofferto moltissimo. "In ogni gara ho sempre migliorato qualcosa, mai mi sarei aspettato di fare pole position o di centrare il podio, ma devo mantenere la concentrazione perché ogni tracciato in cui correrò quest'anno è un'esperienza nuova per me". "Dobbiamo stare molto attenti e lavorare al meglio".

Rins: "Il Gp di Misano è stato difficile, rispetto allo scorso anno l'asfalto era completamente diverso". Abbiamo fatto una bella gara e un buon lavoro a Misano e a distanza di cinque giorni sarò di nuovo in moto. "Proveremo a restare concentrati, vogliamo migliorare durante ognuno dei restanti weekend di gara, abbiamo visto il nostro potenziale crescere gara dopo gara, perciò penso che potremo fare un buon lavoro". Qua in Aragona è come se fosse il mio GP di casa, farò di tutto per arrivare il più in alto possibile.