Matteo Salvini è pronto al confronto con Renzi: la sfida in tv

Matteo Salvini è pronto al confronto con Renzi: la sfida in tv

Per poi replicare: "Sono figlio di un artigiano, ho diretto un'associazione 'per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno', collaborando con numerose organizzazioni imprenditoriali" afferma, pertanto "sono convinto, a differenza dei liberisti nostalgici e ideologici, che la leva pubblica, soprattutto attraverso una nuova politica industriale, debba sostenere l'impresa privata (e anche quella pubblica), non avendolo fin qui fatto abbastanza, rispetto ai nostri grandi competitori manifatturieri". Salvini ha aggiunto: "Dopo 50 anni si può liberare l'Umbria, si può cambiare".

L'ADDIO AL PD - "Il partito novecentesco non funziona più". I parlamentari li ho lasciati tutti a Zingaretti. In ogni caso, le polemiche sulla nuova 'sfida' di Renzi non si placano qui: molti infatti ricordano che Italia Viva è stato lo slogan scelto proprio dal Pd per la Leopolda del 2012 e che, prima ancora, era stato usato nel 2008 da Walter Veltroni. Per ampliare le alleanze Salvini starebbe puntando ai grillini, sia militanti che eletti, delusi dall'intesa col Pd. "Ultimamente è un pò scappato". Con questa battuta, dal palco di Gualdo Tadino, Matteo Salvini lancia una stilettata nei confronti del premier Giuseppe Conte, suo 'ex socio' a palazzo Chigi durante il governo gialloverde. Disponibilità ribadita: "Certo, scegliamo la data".