Lega, 200mila firme contro il Governo: "Tutti a S. Giovanni"

Lega, 200mila firme contro il Governo:

Mentre la Lega blocca il governo alla Commissione Affari Costituzionali del Senato, Giuseppe Conte cambia idea su Moscopoli e definisce necessario un chiarimento in Parlamento sui rapporti tra Matteo Salvini e la Russia. I Santelli boys avevano annunciato in pompa magna: Mario Occhiuto è il candidato governatore e sarà confermato sia dal tavolo nazionale che da Salvini a Cosenza.

Il movimento guidato da Silvio Berlusconi si inserirebbe proprio in questo perimetro: "Chi sono io per dire tu sì o tu no", ha concluso Salvini, "governiamo importanti regioni, in migliaia di comuni". Considerando che anche dentro Forza Italia, la parte che non si riconosce nell'attuale coordinamento (quella vicino ai Gentile, ad Aiello, a Sergio Abramo), non ha mai riconosciuto questa posizione.

"Un saluto da Lecco, dove sarò in tribunale per il processo a quel prete che in tante occasioni ha dimostrato di volermi così "bene", ricordate?" Come detto già ai tempi della lotta di Salvini alle Organizzazioni Non Governative, questa non è altro che la punta dell'iceberg di una migrazione che da mesi (forse anni) costituita perlopiù da sbarchi fantasma. Due: mai dal coordinamento nazionale, o da Silvio Berlusconi, è arrivata un'investitura ufficiale.

"Se dovessi esprimere un mio desiderio - ha sottolineato Salvini -, vorrei guardare avanti, e non indietro". Questo è un primo passo che segna una svolta significativa. Ora si spera che completi l'altra metà a fine settimana, quando il premier riunirà Bonafede e gli sherpa del Pd per dare il via libera al pacchetto Giustizia: che dovrà contenere la norma stralciata un anno fa.