Justin Bieber si confessa, ho abusato di droghe, ora sono felice

Justin Bieber si confessa, ho abusato di droghe, ora sono felice

In questi ultimi mesi Justin Bieber si è avvicinato alla fede, come ha spesso raccontato sui suoi social network.

L'idolo delle teenager ha dichiarato: "È difficile alzarsi dal letto la mattina con l'atteggiamento giusto quando si è sopraffatti dalla propria vita, dal proprio lavoro, dalle proprie responsabilità, dalle proprie emozioni, dalle proprie finanze, dalle proprie relazioni".

Ora, sembra che Justin stia meglio e, per questo motivo, ha voluto condividere una lunga riflessione su Instagram con gli oltre 118 milioni di utenti che lo seguono. Cominci la giornata attraverso le lenti del terrore e anticipi un altro brutto giorno. Una serie di delusioni e delusioni.

Bieber confessa: "Certe volte si può perfino arrivare al punto di pensare di non voler più vivere, di pensare che non cambierà mai nulla". Vi capisco. Anche io non riuscivo a mandare via questi pensieri. "Ci sono una folle pressione e responsabilità caricate sul cervello di un bambino quando ancora non è sviluppato". Nessuna razionalità, e la ribellione, cose con cui tutti abbiamo fatto i conti. Quando ti senti immerso in problemi dopo problemi, dopo problemi.

"Non sono cresciuto in un ambiente familiare stabile - scrive ancora la star di Baby e Sorry - i miei hanno divorziato quando avevo 18 anni".

C'è chi lo ha amato e chi lo ha odiato, ma è indubbio che il successo ottenuto da Justin Bieber nei primi anni della sua carriera sia difficile da eguagliare. "Mi ci sono voluti anni per riprendermi da tutte queste terribili scelte, per riparare relazioni interrotte e cambiare le abitudini". Non so cosa ne pensiate voi ma l'umiltà arriva con la crescita. A 20 anni ho preso tutte le decisioni sbagliate a cui potresti aver pensato e sono passato dall'essere una delle persone più amate al mondo, a essere la persona più ridicolizzata, giudicata e odiata al mondo! Stare sul palco, secondo gli studi, è una scarica di dopamina superiore a qualunque altra attività o quasi... Noti che un sacco di band e artisti che fanno i tour finiscono per passare una fase in cui abusano di droga, e credo che dipenda dal non essere in grado di gestire i su e giù che accompagnano la vita di un intrattenitore.

L'uso delle droghe ha fatto parte del percorso di Justin Bieber, come ha ammesso limpidamente, periodo molto duro che ha influenzato le sue relazioni più intime ma che è finito anche grazie alla religione: "Ho iniziato a far uso di droghe piuttosto pesanti a 19 anni". Sentivo che tutto mi dava fastidio, trattavo male le donne, ero arrabbiato. Mi sono allontanato da chiunque mi amasse e mi nascondevo dietro lo scudo della persona che ero diventato. Adesso Bieber è un uomo diverso, sposato e in pace con se stesso: "Fortunatamente Dio mi ha benedetto con persone straordinarie che mi amano". In questo momento sto vivendo la più bella stagione della mia vita, il matrimonio, che comporta delle nuove, incredibili responsabilità. Impari la pazienza, la fiducia, l'impegno, la gentilezza, l'umiltà e tutte quelle cose che ti fanno sembrare una brava persona. "Solo per dire che, anche quando tutto sembra contro di te, continua a combattere, Gesù ti ama...".