Inter, tensione fra Lukaku e Brozovic nel post gara con lo Slavia

Inter, tensione fra Lukaku e Brozovic nel post gara con lo Slavia

La brutta prestazione in Champions League contro lo Slavia Praga ha portato con sé alcune scorie in casa Inter. Con il mister ci siamo subito messi al lavoro: abbiamo rivisto la partita, sottolineato i nostri errori e capito che un approccio come quello non è riproponibile. I due poi sono stati divisi dai compagni. Il croato può fare l'ala sinistra, come da lui confessato il giorno della presentazione, ma non va dimenticato che negli ultimi anni ha giocato seconda punta e che in nazionale gioca anche sulla fascia destra. L'ottima condizione atletica dei cechi (alla dodicesima gara ufficiale in stagione, contro la quarta dei nerazzurri) ha palesato le difficoltà dell'Inter a trovare soluzioni alternative nella fase di possesso. Tensione che Conte dovrà smorzare in fretta.

Il pressing dello Slavia ha imposto alla squadra di Conte di alzare il livello e la precisione delle giocate.

I giocatori maggiormente bersagliati sono stati Roberto Gagliardini e Romelu Lukaku, sicuramente i peggiori in campo. Resterà da capire se l'Inter tenterà l'affondo o valuterà altri obbiettivi. Tante cose non sono andate bene martedì, è mancato lo spirito e non deve più capitare.

La squadra di Conte cerca di reagire, spinta anche dai cambi, ma non ostante le conclusioni di Sensi, D'Ambrosio e Skriniar non riesce a pareggiare.

Grande parata di Handanovic sul tiro di Zeleny, sulla respinta Olayinka insacca da pochi passi. Uno sfogo che Brozovic ha preso sul personale tanto da affrontare a muso duro l'attaccante belga col quale avrebbe addirittura sfiorato il contatto fisico.