Incidente Hubert, ansia per Correa: peggiorano le condizioni del ventenne

Incidente Hubert, ansia per Correa: peggiorano le condizioni del ventenne

Sono passati sette giorni dal terribile incidente di Spa-Franchorchamps che nel quale ha perso la vita Anthoine Hubert e le condizioni dell'altro pilota coinvolto nello schianto, Juan Manuel Correa, continua a destare preoccupazione: le condizioni del pilota del team Charouz, infatti, dopo essere stato trasferito a Londra per proseguire il suo lento recupero, sono peggiorate tanto da costringere i medici, a causa di una crisi respiratoria, a mettere l'americano in stato di coma indotto.

A darne la notizia sono stati i genitori del pilota statunitense, Juan Carlos e Maria, in una nota diffusa alla stampa. Col passare del tempo, sono comparse nuove complicazioni a seguito del forte impatto che ha subito sabato in Belgio. Al suo arrivo a Londra, a Juan Manuel è stata diagnosticata una sindrome di stress respiratorio acuto considerata comune in incidenti come questo. Sfortunatamente, questa lesione ha provocato in Juan Manuel una insufficienza respiratoria acuta e ora è in un'unita' di terapia intensiva specializzata in lesioni respiratorie.

"A nome di nostro figlio - si legge in un comunicato dei familiari - desideriamo ringraziare tutti per i meravigliosi e premurosi auguri che abbiamo ricevuto, e per i messaggi per una pronta guarigione". Siamo sicuri che Juan Manuel potrà presto leggerli, uno ad uno. Si trova in coma indotto e attaccato al respiratore; le sue condizioni sono gravi, ma stabili. Al momento chiediamo cortesemente il rispetto della nostra privacy e dei nostri spazi. Come famiglia dobbiamo farci forza e dedicarci al 100% a Juan Manuel. "I nostri cuori sono spezzati e possiamo solamente immaginarci il dolore che stanno provando". Un'operazione all'Ospedale di Liegi aveva ricomposto i danni, scongiurando il rischio dell'amputazione di entrambi i piedi.