Giornalista sospeso per aver invitato Salvini al suicidio

Giornalista sospeso per aver invitato Salvini al suicidio

Queste frasi indirizzate a Matteo Salvini attraverso un post pubblicato su Facebook dal giornalista Rai Fabio Sanfilippo hanno, come era logico aspettarsi, scatenato un putiferio mediatico intorno al dipendente della tv pubblica. La speranza della Lega quindi, è che vengano presi provvedimenti nei riguardi del giornalista. I toni sono duri e le parole irricevibili.

Ma se l'alleanza Pd-5 Stelle dovesse continuare anche a livello regionale? Conosco la vostra dieta comunicativa, ma ripetere all'infinito ('elezioni', ndr) queste parole non potrà cambiare la realtà dei fatti, questa è una grande mistificazione.

Imprenditore e appassionato di informazione; cerco umilmente di dare il mio contributo riportando notizie senza alcuna connotazione politica e/o dettata da interessi che possano condizionare e confondere il lettore. Crudele nei confronti di una bambina che, pur venendo continuamente e regolarmente strumentalizzata per fini elettorali dal padre, non ha nessuna colpa.

Non si sa. In un punto è scritto "ti sei impiccato da solo" e poco dopo "con la vita che ti eri abituato a fare tempo sei mesi ti spari". Da ministro mi mettevo i jeans e le Clarks e continuo a metterle adesso che non faccio il ministro.

"Sono onorato di aver servito questo Paese e continuerò a farlo". Lo dicano chiaramente: in Umbria si vota perchè hanno arrestato un po' di uomini del Pd, su denuncia dei 5 Stelle.

Sul reddito di cittadinanza, tornando sul programma, il presidente del Consiglio assicura che rimarrà in piedi e che, anzi, si deve implementare maggiormente: "Non intendiamo smantellare le misure di protezione sociali, ma anzi le misure di welfare a favore dei redditi più svantaggiati e delle famiglie più numerose saranno al centro della nostra azione". Gli italiani riconoscono la differenza tra un poltronaio e una persona con dei valori. Credo di aver fatto il mio dovere da cittadino e da senatore. "È un po' come casa mia e io a casa mia scrivo e dico quello che mi pare". State tranquilli, pensavate di aver ipotecato il presidio di un comparto, ma non è così.

La cosa peggiore, aggiunge la Martinelli, è che l'uomo che si è permesso di pubblicare quelle offese sui social network è anche un "padre" che "ha la grande fortuna di avere avuto il dono di figli da crescere".

"Riscriveresti il post? Mi è stato chiesto".

Inoltre, i gruppi citati denunciano che "non essendo stata determinata la tariffa per l'anno 2019, nulla è dovuto per chi sosta negli stalli bleu. C'è un limite di decenza che va rispettato". "Cercheremo di relegare la decretazione di urgenza solo ai casi straordinari e urgenti".

L'ex ministro degli interni ha di fatto anticipato quello che oggi lunedì effettivamente accadrà.