ECA, Agnelli annuncia: 'La riforma delle Coppe Europee partirà dalla stagione 2024/2025'

Intervenuto all'Assemblea Generale della ECA, il presidente Andrea Agnelli (patron della Juventus) ha preso la parola per un importante annuncio: "Abbiamo differenti visioni sui format e i principi generali".

Il futuro delle coppe europee: "Siamo fermamente convinti che, qualunque sia il futuro, dobbiamo mantenere una forte simbiosi con i campionati nazionali". La sensazione prima dell'assemblea di Malta era che tutto fosse scritto sulla pietra, abbiamo visto tutti che non è così. E' stato bello vedere la partecipazione di tanti club al confronto negli ultimi due mesi, è stato l'inizio di un processo genuino, aperto e trasparente. Siamo tutti d'accordo sul fatto che più partite europee siano positive per il calcio. Abbiamo problemi sul calendario. Ma c'è un'accettazione generale, ovvero che la riforma delle coppe europee debba avvenire nella stagione 2024/25.

"Dobbiamo continuare a collocare i club al centro del processo decisionale", ha aggiunto. "Dobbiamo continuare a incentivare lo sviluppo giovanile, rafforzare l'impatto sociale dei club e portare il calcio femminile al livello successivo", ha concluso Agnelli.