Due calabresi a Miss Italia

Due calabresi a Miss Italia

La finalissima del più famoso concorso di bellezza nazionale quest'anno tornerà a essere trasmessa dalla rete ammiraglia Rai che diffonderà le immagini della diretta televisiva a partire dalle ore 21:15 circa. Ma anche in loro rivedo la stessa freschezza, la stessa speranza di quando si aspettava tutto l'anno per il concorso, per poter finalmente vedere delle belle ragazze in costume da bagno (intero). Anche lei finì al centro delle polemiche per via di coloro che sostenevano non avesse le caratteristiche giuste per incarnare la bellezza italiana. Quest'ultima ha accolto con evidente entusiasmo il sostegno di Mendez e ha replicato: "Grazie infinite, gentilissima". I pregiudizi, infatti, l'avrebbero perseguitata in ogni tappa delle selezioni del concorso. "I segni che mi portano alla conduzione di questa finale non sono soltanto espressione della volontà umana ma sono sicuramente un qualcosa desiderato e voluto da Dio". Se qualcuno mi critica significa che sono stata notata tra le tante. Cosa ho risposto? Ignoro questi attacchi, perché credo che chi è così tarato non cambierà mai idea.

Le fasi di votazione saranno quattro: si passerà dal numero di 80 miss a 40, poi a venti, a dieci, quindi a due. "Me ne infischio e vado avanti".

Dopo Valeria Valente, presidente della commissione femminicidio, la quale ha affermato che il programma "Propone un'immagine stereotipata della donna", anche alcuni commissari di Vigilanza dell'emittente pubblica, tra cui Michele Anzaldi e Loredana De Petris, non si sono trovate favorevoli alla scelta che vede il ritorno in Rai della kermesse, chiedendo che Viale Mazzini faccia chiarezza sulla scelta della messa in onda. "Ricordo inoltre tra le 187 semifinaliste di questa edizione c'erano varie ragazze di origine straniera". "C'è un modello di integrazione che cresce, che si evolve e che non possiamo ignorare".