Corrado Formigli torna in tv, prima ospite è Carola Rackete

Corrado Formigli torna in tv, prima ospite è Carola Rackete

Corrado Formigli racconta all'Adnkronos come sarà la, in onda da domani sera su La7 con una "scenografia rinnovata e nuove luci in grado di valorizzare le immagini delle inchieste, oltre alla presenza di Tito Boeri, ex presidente Inps, che terrà informati gli spettatori su pensioni, quota 100 e conti pubblici". Infatti, il leader della Lega si trova ora indagato per diffamazione in seguito alla querela dell'ex capitana della Sea Watch 3 che elenca 22 offese sui social dell'ex ministro dell'interno contro di lei.

Il leader della Lega, come un Fantozzi qualsiasi, commenta la trasmissione dalla poltrona di casa (o di dovunque fosse) e con lui tanti leghisti che magari ieri avevano giurato e spergiurato che si sarebbero dedicati a tutt'altro piuttosto che guardare Carola Rackete in televisione. Alla fine Salvini la Rackete l'ha ascolta eccome, e quando la comandante della Sea Watch ha detto che è pronta a tornare in mare qualora la chiamassero o che si deve ancora fare qualcosa per una gestione davvero umana dei flussi migratori Salvini ha commentato "potrebbe proporsi come ministro dell'Interno".

Non solo body shaming: nel violento vortice di insulti ce ne sono anche di sessisti: "Ce lo io da darti una cosa rigida.vieni", scrive qualcuno, tra errori ortografici e inviti irrispettosi.

Ma perché Salvini continua a scappare dai confronti?

E proprio come l'organizzazione il cui logo porta addosso, anche Carola è convinta che l'unico modo per cambiare le cose sia muoversi, agire.

Com'è andata dunque l'intervista alla capitana più famosa? Ma anche in questo caso la capitana eviterà il confronto. Ma appunto, in diretta non avrebbe potuto certo dire "che tristezza, che arroganza" oppure ribattere che "gli italiani vogliono porti chiusi". I porti libici, anche per la commissione Ue, non sono sicuri.

I fatti sono piuttosto recenti: il 29 giugno 2019 Carola Rackete è stata arrestata dopo aver introdotto la Sea Watch 3 con a bordo 42 migranti nel porto di Lampedusa, senza autorizzazione.

Formigli ha inoltre precisato: "Ecco, Carola Rackete ha svelato l'eccesso di forza di Salvini, quella 'hybris' che sta alla base dei suoi errori politici".

La Rackete ha risposto agli incalzi del conduttore ricordando di non essere una politica bensì un'ecologista, di avere un master in conservazione della natura, perché l'ecologia è il vero tema che può salvare il futuro del pianeta, e "onestamente non mi interessa molto la politica interna italiana". C'è una bella differenza.