Ciclismo: Coppa Agostoni a Riabushenko

Ciclismo: Coppa Agostoni a Riabushenko

La prima parte di questa Coppa Agostoni è stata abbastanza veloce e il terreno prevalentemente pianeggiante e servito soprattutto a far prendere il largo da una fuga di cinque atleti. In fuga a 50 chilometri dal traguardo insieme a Lutsenko, il ventitreenne di Minsk si è alternato regolarmente con l'avversario per staccare un gruppetto di dieci inseguitori e poi lo ha superato allo sprint di Lissone, sede di partenza e arrivo della gara.

Si apre il Trittico Lombardo con la 73^ edizione di quella che è conosciuta anche come Giro delle Brianze.

Per assistere ad un'azione decisa nel gruppo in ottica vittoria finale, abbiamo dovuto aspettare proprio il quarto ed ultimo chilometro: in precedenza c'era stato un timido allungo di Fausto Masnada che però non era riuscito a produrre grossi danni.

Attende uno scenario storico, Alexandr Riabuschenko, per conquistare la sua prima vittoria da professionista: il bielorusso della UAE Team Emirates si impone sul traguardo di Lissone battendo, in uno sprint a due, il kazako Alexey Lutsenko (Astana), e vince la Coppa Agostoni 2019.

Il gruppo torna compatto ai meno sessanta alla conclusione, ma in occasione dell'ultima ascesa verso Lissolo si forma un drappello al comando composto da undici elementi: Giulio Ciccone, Andrea Garosio, Alexey Lutsenko, Alexandr Riabushenko, Fausto Masnada, Lorenzo Rota, Giovanni Visconti, Nikolai Cherkasov, Alexander Vlasov, Warren Barguil, Edwin Avila. Terzo posto per il russo Cherkasov.

I MIGLIORI - Al via 25 squadre tra cui la Nazionale italiana che schiera Viviani e Ganna oltre a Ciccone, che corre per la prima volta in Italia dopo il Tour in cui ha indossato per 2 giorni la maglia gialla.