Cesare Cremonini in lutto: morto il padre Giovanni

Cesare Cremonini in lutto: morto il padre Giovanni

"Eri nostro padre, mio e di mio fratello Vittorio, ma anche "al dutåur", il dottore, per tutti gli altri".

Importante il legame con la musica e il loro rapporto: "Mi hai visto partire da un pianoforte più alto di me, appoggiato a un muro di casa, dove mi chiedevi di suonare la sera per toglierti la stanchezza, e mi hai visto arrivare dove ho sempre sognato". Queste sono solo alcune delle parole che Cesare Cremonini ha deciso di dedicare a suo padre Giovanni, venuto a mancare all'età di 94 anni. Era umile e aveva un enorme spirito di abnegazione, per non parlare del suo ottimismo contagioso. Perché quella di Cremonini è davvero una famiglia unita, di quelle per cui "il dolore di uno, è il dolore di tutti" non è una frase che sa di retorica, ma un insegnamento da mettere in pratica nel quotidiano.

Al momento Cesare Cremonini non ha ancora espresso pensieri o ricordi relativi a suo padre, preferendo rifugiarsi in un legittimo silenzio dovuto al momento di lutto. Scelse, come base di vita, San Lazzaro e l'ha sempre amata perdutamente, era un vero riferimento per tutti. "Scrive riferendosi alle centinaia di messaggi che hanno invaso le pagine social del cantante". E proprio in quello stesso nosocomio, il Sant'Orsola, è venuto a mancare il papà di Cesare Cremonini, lì ricoverato. E come se fossi con me.

Poi aggiunge lacerato dalla mancanza del papà: "Non smetterò mai di pensarti e cantarti, perché con te il mondo era più bello. Ciao Babbo". I funerali si terranno domani, giovedì 19 settembre, alle 10 nella chiesa di Santa Maria Assunta e San Gabriele dell'Addolorata, della frazione di Idice.

Quando Cesare Cremonini parlò dell’ictus di suo padre Giovanni: “Pregai per risentire la sua voce”
Lutto per Cesare Cremonini morto il padre Non smetter mai di pensarti e cantarti

Leo Pari è il nuovo cantante dei Thegiornalisti?

Per Cesare Cremonini, in pochi minuti, il cordoglio di decine e decine di fan. Stavamo passando una bella serata in due in Piazza Santo Stefano, una delle più belle cartoline di Bologna, quando le sue parole cominciarono a cadere sul tavolo.

Poi la descrizione della corsa disperata in ospedale, fino all'intervento e la guarigione.

L'ultima foto insieme col padre risale a qualche mese fa: è stata pubblicata dal cantante bolognese a Natale del 2018. Nella fotografia, Cesare è in compagnia del padre, che per l'occasione indossa un cappello da babbo Natale. "Non ho mai conosciuto una persona più seria e ironica del dott". Giornalista praticante al master in giornalismo Walter Tobagi di Milano.