Apple Music è ora anche sul web, in beta pubblica

Apple Music è ora anche sul web, in beta pubblica

Il web player funzionerà anche su diversi Mac e telefoni Android.

Arriva un'anteprima della imminente "nuova stagione autunnale" di Apple, che partirà il 10 settembre con la presentazione dei nuovi iPhone e che vedrà anche l'aggiornamento dei sistemi operativi di Cupertino: la preview riguarda il servizio di streaming musicale Apple Music.

In macOS Catalina, la prossima release del sistema operativo del Mac, Apple ha suddiviso lo storico software iTunes in tre app distinte: Musica, Apple TV e Apple Podcast.

Quest'ampia categoria include entrate derivanti da servizi in abbonamento quali le versioni a pagamento di Spotify, TIDAL, Apple Music, Amazon e altri ancora, servizi di digital radio e altri personalizzati con proventi distribuiti da SoundExchange (un'organizzazione di gestione dei diritti) per Pandora, SiriusXM, Internet radio, e servizi on demand supportati da pubblicità quali YouTube, Vevo e la versione di Spotify con gli annunci. La piattaforma ha un set di funzionalità di base utili per cercare e riprodurre i brani desiderati presenti nel catalogo di Apple Music e quelli salvati nella propria libreria, fruibili grazie alle opzioni di sincronizzazione. Non è al momento possibile effettuare una nuova iscrizione a Apple Music, questo sarà possibile quando il client web uscirà dalla beta. Ma Apple afferma che continuerà a costruire il sito Web nel tempo. La piattaforma di streaming musicale sul web è in fase di beta pubblica e al momento possono accedere appieno alle sue funzionalità solo gli utenti che hanno già sottoscritto un abbonamento attivo al servizio, con uno dei metodi "tradizionali".