Trump vuole comprare la Groenlandia

Trump vuole comprare la Groenlandia

Dopo aver conquistato l'isola più famosa al mondo, Manhattan, adesso Donald Trump punta a quella più grande del mondo: la Groenlandia.

La fonte dello WSJ crede che Donald Trump sia interessato all'idea in quanto l'isola è ricca di risorse naturali e l'acquisto della Groenlandia gli conferirebbe la medesima eredità del suo predecessore Dwight Eisenhower che aveva annesso l'Alaska agli Stati Uniti nel 1867 proprio tramite l'acquisto.

Il Governo danese, facendo seguito alle indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, ha sottolineato che la Groenlandia non è in vendita, attraverso una dichiarazione ufficiale, riportata dai media americani.

Sulla vicenda è intervenuta anche Aaja Chemnitz Larsen, una delle due deputate al Parlamento danese elette in Groenlandia.

Gli USA sono presenti sull'isola con stazioni meteo e postazioni militari fin dalla seconda guerra mondiale. Ma per Trump non basta: la sua idea sarebbe quella di acquistarla, come fosse una proprietà immobiliare, per allargare la propria influenza militare e allo stesso tempo passare alla storia come il presidente americano che comprando l'immensa isola ha esteso a Nord il territorio degli Stati Uniti.

La curiosità dell'inquilino della Casa Bianca sarebbe stata attivata da un suo collaboratore durante una cena la scorsa primavera.

Gli Usa potrebbero comprare la Groenlandia.

Lars Lokke Rasmussen, primo ministro fino a giugno e ora a capo dell'opposizione in Danimarca, ha twittato che l'idea di Trump "deve essere uno scherzo del primo di aprile", anche se fuori stagione. "No grazie", ha affermato la Larsen, per la quale "al contrario, una migliore e più equa partnership con la Danimarca dovrebbe" dovrebbe invece essere la strada da seguire per una "Groenlandia più indipendente".

Non è chiaro come gli Stati Uniti potrebbero acquisire un territorio da un Paese straniero, ma è probabile che Trump ne parlerà nell'imminente visita ufficiale in Danimarca, prevista all'inizio di settembre.

Nemmeno i Social liberali, che appoggiano il governo di minoranza danese, hanno preso troppo sul serio l'idea di una Danimarca a stelle e strisce.

Al momento la Groenlandia ospita 56 mila abitanti, che vivono per la maggior parte sulla costa, sebbene lo scioglimento costante dei ghiacciai stia provocando un allargamento degli insediamenti abitativi.