Trenta firma stop ingresso nave Eleonore - Cronaca

Trenta firma stop ingresso nave Eleonore - Cronaca

La stessa fonte, a bassa voce, asserisce ancora: ogni giorno si suicida un uomo in divisa, è una strage che merita un'azione straordinaria e la Trenta avrebbe dovuto sbattere i pugni sul tavolo per la rabbia e ascoltare di più queste urla di dolore. Ed infatti oggi, all'insegna dello spirito di collaborazione tra ministri la Trenta ha firmato il divieto di ingresso, transito e sosta nelle acque italiane per la nave Eleonore della Ong tedesca Mission Lifeline. La fonte è attendibile e la penna che ha firmato l'articolo anche ma, oltre alle varie ipotesi di ricollocazione del capo politico M5S, a far notizia, per la Difesa, è questa rivelazione che assume la forma di un biglietto di sola andata già prenotato per il Ministro tecnico Elisabetta Trenta che, adirata, non si è presentata alla riunione coi parlamentari grillini.

Poi sull'alleanza spezzata dalla Lega, "in termini di valori, per quanto sia distante dalla Lega" - con il cui leader Matteo Salvini si è trovata più volte in conflitto, anche di competenze - "anche con loro", riconosce, "avevamo cominciato a lavorare bene, ma è necessario essere leali". "Da informazioni acquisite dal Centro Nazionale di Coordinamento del Soccorso Marittimo (MRCC Roma) risulta che la nave - si legge sempre nel documento del ministero dell'Interni - ha raggiunto il natante (a circa 31 miglia nautiche dalla Libia, 153 da Malta, 176 dalla Tunisia e 144 da Lampedusa) con buona galleggiabilità e ha tratto a bordo 101 persone, richiedendo alle autorità maltesi e italiane l'assegnazione urgente di un Pos - Place of safety". Lo stesso ex premier Giuseppe Conte aveva inviato una lettera a Salvini chiedendo lo sbarco immediato e la messa in sicurezza dei minori. "Conte uno, due o tre". E Matteo Orfini, appreso del trittico di firme, va su tutte le furie e su Twitter sgancia l'ultima bomba sull'inciucio M5S-Pd... "Salvini chiude i porti alla Ong Lifeline con 101 persone a bordo". Presidente Giuseppe Conte, mentre parliamo di possibili governi tra un ultimatum e l'altro, potrebbe cortesemente evitare che chi agisce su sua delega continui con politiche disumane?