Texas, poliziotti a cavallo legano arrestato e lo tirano per 8 isolati

Texas, poliziotti a cavallo legano arrestato e lo tirano per 8 isolati

Per molti un'immagine evocativa dell'800, per altri solo una piccola inaccuratezza. L'arresto è stato immortalato da uno scatto pubblicato su Facebook lo scorso fine settimana che ha subito scatenato l'indignazione della comunità, stando a quanto riportato dai media americani.

"Innazitutto dobbiamo porgere le scuse al signor Neely per l'inutile imbarazzo - ha scritto in un comunicato il capo della Polizia di Galveston -". Un ufficiale guida l'uomo, identificato come il 43enne Donald Neely, con quella che sembra essere una corda. Un uomo di 43 anni, Donald Neely, è stato arrestato e ammanettato per violazione di proprietà privata. La polizia ha spiegato che l'uomo è stato ammanettato e che alle manette è stata poi fissata la corda come fosse un guinzaglio. Sebbene si tratti di una tecnica collaudata e in alcuni scenari raccomandata.

Un arresto che ha fatto discutere gli americani, dopo che la foto è stata pubblicata da ABC News, con un uomo "accompagnato" e trascinato a cavallo dopo un arresto.

Non c'erano mezzi di trasporto immediatamente disponibili al momento dell'arresto ma è lo stesso capo della polizia di Galveston, Vernon L. Hale, ad ammettere che gli ufficiali " hanno mostrato scarsa capacità di giudizio perchè avrebbero potuto aspettare un'unità di supporto nel luogo di arresto".

"È una tecnica che usiamo ogni tanto, ne capiamo la percezione negativa e interromperemo la pratica", hanno fatto sapere dalla polizia del Texas.

Alcuni gruppi per i diritti civili hanno detto che l'immagine ricorda il maltrattamento storico dei neri: "Questo è il 2019 e non il 1819", ha dichiarato James Douglas, presidente del NAACP di Houston, allo Houston Chronicle.