Terrore sul volo da Sharm a Napoli, i passeggeri: "Temevamo di precipitare"

Terrore sul volo da Sharm a Napoli, i passeggeri:

Il veicolo della AMC Airlines con a bordo tanti napoletani, è stato costretto ad un atterraggio di emergenza a Il Cairo a causa di guasto tecnico. "Pensavamo di precipitare" afferma un giovane al suo primo volo. Poi però, quando è apparso che ci sarebbe voluto troppo tempo, la stessa compagnia ha deciso di far imbarcare i 122 italiani su un altro velivolo che da lì a poco è ripartito per Napoli. Ripartiranno sullo stesso volo, una volta effettuate le riparazioni necessarie, o su un velivolo diverso.

Il timore dei famigliari - Numerosi ovviamente i parenti dei passeggeri in apprensione accorsi allo scalo napoletano non appena appresa la notizia. Sono nato nel 1984 e mi sono diplomato al liceo Scientifico.

Accorgendosi del guasto tecnico (forse si è trattato di un vetro incrinato, ma non ci sono conferme ufficiali) e seguendo le procedure del caso, il pilota ha chiesto di poter effettuare una deviazione e atterrare sulla pista della capitale egiziana. Non si sa ancora cosa abbia provocato il guasto tecnico sul Boeing 737 che ha costretto il pilota ad atterrare al Cairo. Molti dei passeggeri hanno chiamato casa dal Cairo per avvisare del ritardo ma non hanno raccontato dell'atterraggio di emergenza: "mio figlio Roberto - racconta Pasquale - è con la fidanzata, mi ha chiamato oggi ma mi ha detto solo che erano in ritardo per non farmi spaventare. Per fortuna è andato tutto bene".