Tampona e uccide due ragazzi di 21 e 18 anni

Tampona e uccide due ragazzi di 21 e 18 anni

Il 33enne è risultato positivo all'alcol test e dopo l'arresto ha avuto un malore ed è stato portato all'ospedale Papa Giovanni.

La Polizia stradale, che aveva parlato di due morti, ha rettificato: il tragico bilancio del tamponamento avvenuto nelle prime ore di questa mattina nel bergamasco, ad Azzano San Paolo, è di un morto e una ferito gravissimo.

La dinamica dell'accaduto è ancora da chiarire, ma secondo una prima ricostruzione degli agenti della polizia stradale i tre erano appena usciti dalla discoteca 'Setai' di Orio al Serio, dove sarebbe scoppiata una lite per futili motivi, forse per degli apprezzamenti poco graditi a una ragazza. Un alterco continuato poi fuori dal locale e conclusosi tragicamente con l'inseguimento a tutta velocità tra le vie di Azzano San Paolo.

Nel tamponamento sono morti due giovanissimi: un 21enne, Luca Carissimi e un 18enne, Matteo Ferrari.

Le conseguenze dell'impatto sono state fatali per il 21 enne Luca Carissimi residente a Borgo Palazzo, per il quale a nulla è valsa la corsa dell'auto ambulanza verso l'ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Il giovane al volante della vettura, che avrebbe agito volontariamente a seguito di una lite, è stato arrestato per omicidio stradale e omissione di soccorso. Dopo lo scontro il 33enne si è allontanato dal luogo dell'incidente a bordo della sua Mini Cooper e si è presentato più tardi alla polizia dicendo di essere il responsabile. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo.