Spagna, epidemia record di listeriosi: è emergenza mondiale

Spagna, epidemia record di listeriosi: è emergenza mondiale

Si parla del più grande allarme internazionale che riguarda la Spagna, è in atto una grande epidemia da listeriosi che ha già causato 150 casi confermati e un morto. L'origine dell'epidemia è stata identificata dalle autorità locali nella contaminazione da listeria di alcuni lotti di carne macinata di maiale prodotta da un'azienda di Siviglia, la Magrudis SI, e messa in commercio con il marchio La Mecha'. Risulta anche la morte di donna 90enne a Siviglia.

Per ora non è stato segnalato nessun caso all'estero.

La Listeria monocytogenes è un batterio molto diffuso nell'ambiente, tollerato negli alimenti entro i limiti previsti dalle norme europee, e la ricerca dell'alimento contaminato causa della malattia può essere complessa perché il tempo di insorgenza dei sintomi, nelle forme diffuse, può arrivare a 70 - 90 giorni dall'assunzione del cibo contaminato.

L'OMS raccomanda di non mangiare cibi crudi per evitare il contagio. La maggioranza delle persone sane ha sintomi leggeri come problemi digestivi e febbre, mentre a correre i rischi maggiori sono anziani, feti e neonati, nonché persone il cui sistema immunitario sia compromesso. Sarà la giunta regionale dell'Andalusia, secondo la ministra a interim della Salute, Maria Luisa Carcedo, che dovrà effettuare le ispezioni e le indagini necessarie per sapere "esattamente dove si e' verificata la falla". In Spagna, oltre a quelli accertati, sono più di 500 i casi sospetti: una cinquantina le persone ricoverate in ospedale, tra cui 23 donne incinte.

"Per il momento il focolaio è geograficamente circoscritto e non ci sono italiani coinvolti", ha detto Marco Silano, direttore dell'Unità operativa alimentazione, nutrizione e salute dell'Istituto superiore di sanità (Iss), sottolineando come nel nostro Paese si verifichino "ogni anno circa cinquanta casi di infezione, soprattutto in estate".