Scafati - Salma ricoperta di formiche in ospedale

Scafati - Salma ricoperta di formiche in ospedale

Una donna, venuta a mancare nella mattinata di ieri in ospedale e portata poco dopo in sala mortuaria è stata ritrovata dai familiari con il volto ricoperto da formiche. Come si legge sul quotidiano Il Mattino, a denunciare il caso sono stati gli stessi familiari della donna, che hanno fatto l'orribile scoperta. Ai militari presentato un dossier con le foto di quanto è successo. Successivamente la procura ha sequestrato le cartelle cliniche per capire ciò che è avvenuto: nelle prossime ore ci sarà anche l'autopsia per conoscere le cause della morte, come richiesto dai familiari assistiti dall'avvocato Gerardo Striano e Silvio Del Regno. "L' ultimo intervento - secondo la Asl - era stato effettuato il 7 agosto".

In riferimento ai fatti verificatisi stamane presso la sala mortuaria del P.O. Mauro Scarlato in Scafati, si comunica che, immediatamente allertati, sono giunti sul posto il dr. Alfonso Giordano direttore del DEA Nocera Inferiore/Scafati/Pagani, il dr. Luigi lupo direttore del Nucleo Operativo ispettivo e il dr. Maurizio D'Ambrosio, dirigente medico del P.O. di Scafati ed è stato altresì investito il Dipartimento di Prevenzione.

La senatrice del "Movimento 5 Stelle", Luisa Angrisani, ha chiesto l' intervento del Ministro della Salute Giulia Grillo, "affinché adotti ogni intervento opportuno per fare luce su questa grave vicenda".

I familiari della donna arrivati all'obitorio hanno visto la salma ricoperta di formiche e hanno chiamato le forze dell'ordine. Tutto ciò purtroppo dimostra le inefficienze in cui versa la sanità campana. Lo dichiarano i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino e Michele Cammarano.