Salvini: "Governo Renzi-Di Maio inaccettabile, insulto a democrazia"

Salvini:

La data della discussione della mozione di sfiducia al premier Giuseppe Conte, presentata dalla Lega, sarà fissata in quella circostanza. D'altra parte, ha spiegato, "non si può lasciare il Paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo".

"Un governo tra Pd e M5S "non sarebbe certo una fregatura per la Lega, anzi", ma sarebbe "roba da disperati". Sarebbe incredibile un governo Renzi-Di Maio. "Questa storia di Di Maio-Renzi è una fake news di Salvini per nascondere il tradimento del contratto di governo e del Paese", conclude la nota M5s. "Vuole decidere lui tutto, dopo che da 26 anni lo stiamo pagando per non fare nulla se non diffondere odio e insicurezza". Sono riapparsi contemporaneamente sulla scena per dire che le elezioni non sono ineluttabili, ribaltando le posizioni di Di Maio e Zingaretti. "Se dobbiamo andare a elezioni andiamo il prima possibile". Non a caso, Di Maio ha messo immediatamente sul tavolo la questione del taglio dei parlamentari.

Salvini intanto chiama tutti i parlamentari della Lega lunedì a Roma. La crisi del peggior Governo della Repubblica andrà in Parlamento nei prossimi giorni, seguendo le regole costituzionali: in quella sede, e anche sui giornali, sui social, nelle piazze io dirò quello che penso sull'aumento dell'IVA, sulla riduzione del numero dei parlamentari, sul chi deve gestire le elezioni dal Viminale e da Chigi. Ma attendere questo passaggio - anche anticipandolo ad agosto, come proposto ieri dal vicepremier Di Maio - potrebbe giocare a favore dell'accordo M5S-Pd, allungando i tempi di un appuntamento elettorale già molto "al limite" con le scadenze di politica economica di fine anno.

Il gruppo M5s è composto da 216 deputati: ne bastano 210. Cosa che Salvini assolutamente non vuole. A ogni modo, noi siamo stati chiari. "Non avrebbe senso rischiare - sostiene - di fare un altro governo con un gioco di palazzo dopo il voto, piuttosto che un'alleanza che gli italiani invocano da mesi". Dal centrodestra, Toti assicura che il suo movimento "Cambiamo" parteciperà alle elezioni. "Siamo con chi difende gli interessi nazionali del Paese - dice - e vogliamo cambiare il centrodestra: nessuno pensi di tornare a coalizioni del passato".