Salvini attacca il reporter per il video della moto d'acqua

Salvini attacca il reporter per il video della moto d'acqua

È diventato un caso politico l'episodio ripreso in video da La Repubblica del figlio sedicenne di Matteo Salvini che sale sulla moto d'acqua della polizia a Milano Marittima.

Passata la breve bufera, rieccoci al Papeete Beach. Gli riesce benissimo, specie quando ci sono di mezzo i più deboli, che siano gli alleati di governo dei 5 Stelle o i migranti dei barconi, donne uomini bambini, non stiamo a sottilizzare. Figurarsi un videomaker impertinente. Attaccate me, ma lasciate perdere i miei figli. Ma non è questo il punto, ministro. Omettendo che il ragazzino fosse il figlio di Salvini. E non solo, con la speranza che lo faccia rispettando anche il nostro lavoro di giornalisti. Non parlo di figli e di bambini. Un attacco brutale, personale, ingiustificato, inaccettabile. "Vada a riprendere i bambini che lei è specalizzato, vada a riprendere i bambini in spiaggia visto che le piace tanto". Per inciso, il figlio incolpevole del ministro ha sedici anni, un ex bambino.

Diversa la posizione del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede che ha così chiosato, come riporta TgCom24: "Sinceramente so che la questura sta facendo le verifiche che deve fare, mi dispiace perché secondo me i poliziotti sono stati messi in difficoltà in quella situazione". Perfino, ma senza sorpresa, il sostegno (e il silenzio) dall'alleato grillino che d'altronde è ben più a destra di lui e del suo partito su molti aspetti della vita democratica. E ha concluso: "Andiamo insieme in pedalò, visto che sei maggiorenne ti posso invitare". Dopo il Trota, continua la saga dei figli dei segretari della Lega che imbarazzano l'Italia. E per nostra non si intende di Repubblica. Il nome che spicca tra i cinguettii postati su Twitter è quello di Corrado Formigli, conduttore di Piazzapulita su La7, le cui posizioni anti alviniane sono note da tempo, il quale si chiede retoricamente come un personaggio come il leader della Lega possa ricoprire un ruolo così delicato come quello di Ministro dell'Interno.

Non si preoccupi, onorevole.

La vacanza di Matteo Salvini a Milano Marittima si conclude in polemica.