Open Arms, in Italia se avremo problemi. Salvini: 'E' una provocazione'

Open Arms, in Italia se avremo problemi. Salvini: 'E' una provocazione'

"Sono passati 6 giorni senza risposte, senza un porto, senza che alle persone a bordo venga riconosciuta la loro dignità", scrive la Ong su Twitter.

"Difficile trovare le parole per spiegare alle persone a bordo che averle salvate ha un prezzo". "Non ci riconosciamo in questa Europa, nei suoi stati codardi, nella sua politica vuota - aggiunge la ong spagnola - La lotta per i loro diritti è anche quella per i nostri".

Pronta la replica del ministro dell'Interno, Matteo Salvini."La Open Arms è da sei giorni nel Mediterraneo e ora minaccia di entrare in Italia. Ma forse questi signori vogliono fare solo una provocazione politica: evidentemente la vita delle persone a bordo non e' la loro vera priorita', ma vogliono a tutti i costi trasferire dei clandestini nel nostro Paese".

"La Open Arms - continua Salvini - avrebbe avuto tutto il tempo per raggiungere la Spagna che ha dato la bandiera alla nave e dove alcuni sindaci si sono esposti a favore dell'accoglienza". Lo ha riferito un portavoce dell'organizzazione umanitaria spagnola al sito Newsbook.com.mt. La nave, sulla quale si trovano anche quattro bambini, tra cui due gemellini di nove mesi, si trova in attesa di ulteriori istruzioni, dopo il rifiuto di ingresso da parte di Italia e delle autorità maltesi.

Ecco perchè la Open Arms, nonostante la disponibilità delle città di Valencia e Barcellona, non ha fatto rotta verso l'Italia ed ecco perchè il governo spagnolo non si è fino ad ora preoccupato neanche di chiedere il consueto intervento della commissione Ue per una soluzione condivisa. Dall'imbarcazione sono sbarcate, nella giornata di sabato 3 agosto, due donne incinte. "Non siamo l'unico partner della Comunità con porti sicuri", ha risposto la Spagna.