MotoGP 2019: Jorge Lorenzo, spunta l'ipotesi di un ritorno in Ducati

MotoGP 2019: Jorge Lorenzo, spunta l'ipotesi di un ritorno in Ducati

Vale in Austria, non è mai arrivato a podio, e chissà che quest'anno non sia l'anno fortunato. Tra i temi affrontati dai campioni della classe MotoGP alla vigilia dell'appuntamento del Red Bull Ring di Spielberg, quello di un clamoroso ritorno di Jorge Lorenzo in Ducati, ipotesi tutt'altro che campata in aria stando soprattutto alle dichiarazioni di Jack Miller.

"Le voci dicono questo è vero, ma ha un contratto con Honda e conoscendo l'orgoglio di Jorge credo voglia vincere con la moto campione". Questo è quello che vuole da quando ha firmato, vuole dimostrare il suo valore con questa moto piuttosto che scappare.

Quel che è certo è che Lorenzo finora ha incontrato più di una difficoltà in sella alla Honda, la stessa moto con cui Marc sta dominando da anni.

"La Honda è una moto che necessita del miglior assetto possibile per essere veloce, devi rischiare ed essere al 100% fisicamente per guidarla al meglio. Da lì me la sono portata sempre dietro".

Il passaggio di Lorenzo in Ducati potrebbe aprire nuovi scenari, nei quali potrebbe rientrare anche Alex Marquez. "L'Academy? Ogni anno cambia qualcosa, sono usciti Baldassarri, Foggia e Bulega, ognuno ha una storia diversa, stiamo cercando nuovi volti e non è semplice, ma credo che qualcuno il prossimo anno arriverà". La mia squadra sta lavorando bene e sono contento di come ho girato con le gomme usate.

Valentino Rossi è pronto a ripartire dall'Austria con la sua M1 che nei test di Brno, come ha detto l'italiano, ha dato qualche buono spunto in vista del 2020. Abbiamo più punti rispetto al 2018, il problema è che lui ne ha ancora di più, ma non siamo troppo lontani e anche a Brno la velocità c'era. Certamente delle buone statistiche indicano che stai facendo un buon lavoro, e vedere il proprio nome tra quello di grandi leggende è bellissimo.