È morto l'attore Carlo delle Piane

È morto l'attore Carlo delle Piane

Mister 110 film se n'è andato. Iniziò nel 1948 a 12 anni, quando vestì i panni di Garoffi nel film Cuore dal romanzo di De Amicis, diretto a quattro mani da Vittorio De Sica e Duilio Coletti.

È morto l'attore Carlo Delle Piane, aveva 83 anni: lo ha comunicato la moglie, la cantante Anna Crispino. Alle spalle una carriera cinematografica che annovera collaborazioni con alcuni dei più importanti registi e attori del cinema italiano. Su quel set nascerà una grande amicizia con Fabrizi, che Delle Piane ricorderà sempre negli anni: un carattere molto schietto, non conformista e poi i vari film insieme, a cominciare dalla Famiglia Passaguai e una tourneè teatrale trionfale nel '61 con Rugantino con Nino Manfredi, interpretando Bojetto, il figlio di Mastro Titta. Nel 1951 furono Steno e Mario Monicelli a volerlo per affiancare Aldo Fabrizi e Totò in Guardie e ladri. Il debutto con il regista emiliano risale al 1977 nell'irriverente commedia horror "Tutti defunti. tranne i morti" che rilanciò la sua carriera artistica dopo l'incidente automobilistico del 1973 in seguito al quale rimase un mese in coma. Nel '57 è in Un colpo da due miliardi (Sait-on jamais.) di Roger Vadim, nel '72 in Che? di Roman Polanski, tra i film internazionali. Ha lavorato con Totò, Sordi, Fabrizi e con registi come Pupi Avati vivendo fino all'ultimo, con grande passione e professionalità, il cinema di oggi. Il suo ultmo film è stato Chi salverà le rose? di Cesare Furesi, spin-off del lungometraggio Regalo di Natale di Pupi Avati, girato nel 2017.

Negli anni Novanta, Pupi Avati lo chiamò per "Dichiarazione d'amore", "Io e il Re" e "La via degli angeli" e poi, nel nuovo millennio, per "I cavalieri fecero l'impresa" e "la Rivincita di Natale".

A dare la notizia della scomparsa è stata la moglie, Anna Crispino.