Migranti, Von der Leyen a a Conte: "Solidarietà non unilaterale"

Migranti, Von der Leyen a a Conte:

A poche ore dall'incontro con la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, il premier italiano Giuseppe Conte lancia un ultimatum ai leader di lega e 5 Stelle: devono immediatamente fare un nome per il candidato da proporre come commissario europeo. "Abbiamo bisogno di una nuova soluzione, una nuova boccata d'aria". "Per questo motivo è necessario rivedere il sistema di ripartizione". "Noi rivendichiamo un portafoglio economico di primo piano e riteniamo che sia adeguato a responsabilità e ambizioni che l'Italia vuole assumersi". Il mio obiettivo politico primario - ha detto a sua volta la presidente Ue - è superare le divisioni nord-sud, est-ovest, Paesi piccoli-grandi. E adesso, è il timore che Conte ha condiviso con i collaboratori, l'Italia rischia di perdere la Concorrenza.

Nel corso dello "scambio di vedute", Conte ha invece annunciato "che per riavvicinare l'Ue ai cittadini, per contrastare il rischio della sfiducia e della disillusione, dovremo impegnarci ancora di più per un'Europa che sappia offrire soluzioni concrete e adeguate" alle richieste dei cittadini.

Secondo quanto riporta Il Corriere della Sera, il presidente del Consiglio ha chiamato sia Matteo Salvini che Luigi Di Maio, spronando in particolare il ministro dell'Interno per chiedergli di indicare al più presto "un nome forte".

La presidente della Commissione Europea è arrivata a Roma questa mattina per una colazione di lavoro a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte dopo aver incontrato, in questi giorni, diversi capi di Stato e di governo dei Paesi dell'Ue. Oggi è in Italia per discutere, fra l'altro, anche del portafoglio da assegnare al nostro Paese.